Ad Expando

venerdì 30 dicembre 2011

5 miti per le feste: Natale, Capanna, Stella, Re Magi e Befana.


Questo post deve la sua stesura ad un interessante scritto del professor Bazzana sul suo blog riguardante 5 miti per Natale
Come spiega il professore, la lista, invero poco più che un gioco, è un piccolo elenco di 5 informazioni riguardanti la Natività di Cristo; gioco che riprendo come tale, giacché sono convinto che quello ludico sia un ottimo sistema per stimolare la curiosità (che poi è il viatico per il sapere), cercando di dare il mio piccolo contributo.

giovedì 29 dicembre 2011

La pace sia con voi (che noi non sappiamo cosa sia)


Senza parole.

domenica 25 dicembre 2011

Canto di Natale

Sin da piccino ho sempre subito il fascino delle fiabe. Il Canto di Natale di Charles Dickens rimane una tra le più belle in assoluto, al di là del credere o meno a questa festività. Così, visto il periodo, volevo lasciare ai miei lettori come piccolo regalo la breve ma stupenda versione di  Disney: 

venerdì 23 dicembre 2011

Dialogo "poetico" in tema di auguri per le festività


Niente imballi ed allori, senza fiocchi ed incarto, 
sono auguri sinceri, mica roba di scarto. 
E li faccio elettronicamente, 
ai parenti, agli amici, alla gente. 
Ve li faccio, però, a mio modo: 

martedì 13 dicembre 2011

Cosa farò da vecchio?


I vecchi subiscon le ingiurie degli anni
non sanno distinguere il vero dai sogni
i vecchi non sanno nel loro pensiero 
distinguer nei sogni il falso dal vero
(F.Guccini - Il vecchio e il bambino) 

"Cosa farò da vecchio?" Una domanda che appena pensata mi ha lasciato al tempo stesso stupito ed amareggiato. Non ricordo di aver mai sentito un uomo porsi in mia presenza una domanda simile, di sicuro, io non me l'ero mai posta prima.
Da bambini, infatti, ci si interroga su cosa si farà da grandi; domanda che, nell'adolescenza e nella giovinezza in genere, diviene vaga come la ricerca della sua risposta: sono età ove si tende a vivere il presente e dove il vago futuro si svela lentamente, quasi inconsapevolmente, crescendo tutt'uno insieme agli accadimenti che segnano la vita.

mercoledì 7 dicembre 2011

Equità singolare (e populismo da quattro soldi).


La recente legge finanziaria, l'ennesima correttiva di questa travagliato anno, è figlia dell'incompetenza e dell'ingordigia di una classe politica inetta il cui unico scopo è stato quello di garantirsi consenso, anche da quattro soldi, da tradurre possibilmente in voti. e, quindi, in molti soldi. Ovviamente il fine doveva essere ben altro, il governo del Paese, l'attuazioni di riforme che garantissero un futuro e una giustizia ai cittadini di oggi (non uso volutamente la parola "giovani") e a quelli futuri, adeguando lo Stato ai tempi, aiutando la ricerca affinché migliorasse le condizioni di vita nonché la ricchezza di un paese povero di materie prime, tranne quella grigia, che purtroppo ci limitiamo a sprecare, per non dire buttare, mandandola in altre nazioni alla stessa stregua delle navi piene di rifiuti tossici.

mercoledì 30 novembre 2011

Ufficio Deliri : facciamo un break

Da ricordare:
  1. Quando cerchi di chiamare un cliente e dopo alcuni secondi, nell'attesa di prendere la linea, ti accorgi di aver portato all'orecchio la calcolatrice, oppure
  2. Quando, parlando con un interlocutore dinnanzi al video del pc, cerchi di spostare il puntatore del mouse sul calendario da tavolo e non capisci perché la maledetta freccina non esce dallo schermo per posizionarsi sul giorno prescelto, oppure
  3. Quando con la cornetta all'orecchio digiti il numero di telefono del cliente sul tastierino numerico del PC anzichè su quello dell'apparecchio telefonico, oppure
  4. Quando (più o meno) al quarto squillo non ti ricordi chi stai chiamando e ti tocca riattaccare, oppure
  5. Quando dopo alcuni minuti al telefono con il cliente XXX e che questo ti chiede di un ordine che non trovi da nessuna parte scopri che il cliente XXX non è un tuo cliente ma uno che ha semplicemente sbagliato numero, oppure
  6. Quando ti telefona un tizio che vuole ritirare la sua merce e alla richiesta di identificarsi ti dice "l'Alenia di Scarto" e tu cerchi su google  in che provincia si trova Scarto e poi ti accorgi che il tizio è quello che ritira i cassoni de "La Legna di scarto",
ecco, quello è un momento buono per farsi una pausa.
O una vacanza.
O chiamare la neuro.





lunedì 28 novembre 2011

Scherzi da prete


Vi racconto una storia:
C'era una volta non molto tempo fa, in un paese vicino, vicino, un uomo, molto, molto ricco, che aveva dei vicini che lui non gradiva, non tanto perché erano cattivi o antipatici, ma perché godevano di un terreno al quale il ricco uomo ambiva.

venerdì 25 novembre 2011

Voldeamorth


Anche in Harry Potter il demonio ha agito in maniera nascosta e furba, sotto forma di poteri straordinari, magie, maledizioni. Si pensa che sia un innocuo libro per ragazzi, ma porta alla magia e, quindi, porta al male. Anche in Harry Potter il demonio ha agito in maniera nascosta e furba, sotto forma di poteri straordinari, magie, maledizioni?
Parola di Voldeamorth .

martedì 22 novembre 2011

Il Card. Bertone, l'autoreferenzialità e altre storie.


La prendo alla lontana.
J. Frazer sosteneva che magia, religione e scienza ambiscono tutte e tre a spiegare l'universo che ci circonda. La prima, alle domande dell'Uomo, ha da sempre fornito risposte sbagliate, conseguenza della quale i maghi, sia in buona fede (convinti di avere poteri) che in mala fede (consapevoli di non avere poteri) finivano spesso per rimetterci la pelle (o la libertà).
L'ultima ha fornito, e fornisce tuttora, molte domande, a cui non sempre riesce a dare risposta immediate e, per sua definizione, accetta solo risposte provate e provabili. Viceversa ipotizza o, se vogliamo, teorizza.
La seconda, infine, da sempre fornisce risposte a tutto ma, paradossalmente, non accetta domande e di conseguenza critiche o finanche il più semplice dei dubbi.
I religiosi, in pratica si pongono di fronte alle cose del mondo come unici latori di verità, in quanto ritengono di essere illuminati dalla vera e unica luce, il divino.
Una luce che troppo spesso ha oscurato e oscura la Ragione.
Tale mia visione estremamente critica tuttavia, a differenza di coloro che sono religiosi, non mi rende così cieco o così oltranzista da non accettarne le ragioni, qualora esse vengano verificate.
In altre parole, riconosco la ragione quando questa c'è; oggettivamente, ovvio: sono il primo a dubitare dei pensieri e del giudizio soggettivo, soprattutto del mio.

venerdì 18 novembre 2011

La Camera dei pensieri


Considerate la vostra semenza
fatti non foste a viver come bruti
ma per seguir virtute e canoscenza

Alcune mie considerazioni lampo, in stile Spinoza, sulla giornata politica di oggi alla Camera dei deputati.

mercoledì 16 novembre 2011

Le linee dell'ex


Bisognerebbe vietare lo studio della Chimica e della Fisica, perché è possibile attraverso la conoscenza di queste due materie, creare armi di distruzione di massa.  Alla stessa stregua dovremmo evitare di permettere a coppie portatrici di malattie genetiche di procedere con le moderne tecniche mediche di procreazione assistita  per evitare di finire nel baratro dell'eugenetica.
Vi chiederete se sono completamente impazzito.

venerdì 11 novembre 2011

L'Italia dei nani


Ho pochi dubbi sul fatto che i posteri, guardando la nostra epoca scuoteranno la testa, schifati dall'ottusità della classe dirigente che oggi infesta l'Europa. Ci siamo, infatti , giustamente, lamentati di un egocentrico inetto quale l'attuale e ancora per poco Primo Ministro italiano, ma non è che, a buffoni, oltralpe (e non parlo solo di Francia) stiano meglio. Ma come è giusto che sia, ognuno deve curarsi dei propri o sarebbe meglio dire occuparsi, perché come italiani abbiamo fallito anche in quello, infatti,  Berlusconi è caduto più per la pressione internazionale che per dissidio interno.
Non ci si può aspettare molto da noi italiani, gente che non sa nemmeno più riconoscere il valore della propria lingua, non tanto per via degli inglesismi che ormai la infestano, ma per il significato sbiadito che permettiamo la lingua assuma. Siamo un paese alla rovescia. Esempi?

11/11/11


Oggi a detta di molti è un giorno palindromo, ma siccome sono un sostenitore della tetrapilectomia (in altre parole un rompiballe) mi permetto di far notare che oggi in realtà è l'11/11/2011. Palindromo poteva, almeno in teoria, essere 11/11/1111. In teoria, perché il computo del tempo in realtà è una mera convenzione, non da tutti accettata, infatti, per Musulmani e Cinesi che non aderiscono alla convenzione di calcolo basata sulla presunta nascita di Cristo oggi non è l'11/11 del 2011. Ma non è tutto!

lunedì 7 novembre 2011

E' possibile rifare la Sindone?


Il video della conferenza al circolo UAAR di Treviso dell'eclettico Professor Garlaschelli, docente di Chimica all'Università di Pavia e noto esponente del Cicap


Il professor Garlaschelli è riuscito a riprodurre in modo abbastanza verosimile e con limitati mezzi la Sindone. Ne avevo già dato resoconto nei post

Riprodotta la sindone
La sindone riprodotta

giovedì 3 novembre 2011

Resistenze

A volte l'italiano gioca brutti scherzi, specie quando si utilizzano lemmi che hanno un significato che si scontra con la logica della tesi che si cerca di sostenere. Tempo fa commisi un errore piuttosto grossolano, una svista, ma pur sempre ridicola: sostenendo le tesi evoluzionistiche a discapito di quelle creazioniste utilizzai il termine "creato" per definire l'universo. Paradossale; anzi comico oltreché imbarazzante.
Ieri, su Avvenire, in un articolo - indagine di Umberto Folena ove si parlava della voglia di sacro in Italia, sostenendo la tesi che tale propensione sia in aumento , già il titolo parlava di "resistenza"; più precisamente "Voglia di Sacro, l'Italia resiste". 
Dunque, se resiste vuol dire che in realtà, alla meglio, non retrocede. Comunque sia è sulla difensiva. 
Un lapsus?

mercoledì 2 novembre 2011

Domande.

Come semplice cittadino, completamente ignaro delle dinamiche della finanza (ma mi chiedo se qualcuno possa dire di conoscerle realmente), mi sovvengono alcuni dubbi sull'attuale crisi economica.

lunedì 31 ottobre 2011

Zucche vuote

Se è pur sempre vero che per capire occorre tempo, è vero anche che se il tempo per capire diventa troppo si ha a che fare con dei mentecatti. O con malati.
Ecco ciò che penso, quando leggo di certe prese di posizione (me ne ero già occupato qui), come quelle di Padre Amorth, un famoso esorcista che ha passato la vita a scacciare tutti i demoni del mondo dimenticando purtroppo quelli che albergano nel suo cervello. Un esempio:
Halloween, una trappola del demonio, che le prova tutte. Intanto (halloween), fa schifo e mi fa schifo. Si tratta di una roba pagana, anticristiana ed anticattolica, proveniente da terre nordiche ed esplosa negli Usa. Questa robaccia, pretende, e talvolta ci riesce anche, di mettere in secondo piano ed offuscare la Solennità di Tutti i Santi che celebriamo con gioia il primo novembre. E siccome, appunto, il suo scopo é quello di mettere intralcio alla santità, é una ideazione del demonio che intende scompaginare i piani di Dio. Halloween é una festa pagana.
Pagana?

giovedì 27 ottobre 2011

Ma vaf....


A cosa serve l'educazione, le buone maniere, l'eleganza? A nulla, oggi. Oggi l'importante è non passare inosservati: non conta nulla il motivo per cui uno ci osserva, non conta come ci giudica, conta che ci veda. Quindi possiamo tranquillamente mandare in giro politici che vomitano turpiloqui, che giocano a cucù o a bau cietti, che fanno le corna, il dito medio, danno degli stronzi ai giornalisti o gli fanno il gesto del mitra, che comprendono e giustificano le stragi di un folle, che danno dei Kapò agli avversari politici, meglio se in sede internazionale, che si insultano in Tv, in parlamento. E' giusto così, ci serve visibilità, non lo diceva anche quel diversamente onesto con la schiena diversamente dritta "non importa se bene o male, purché se ne parli"?  
In fondo chi siamo noi italiani se non un popolo chiassoso, esuberante, pronto alla bagarre per non farsi pestare i piedi ovvero il contrario di quella vacua esortazione a non farsi riconoscere che viene da cuori pallidi e fastidiosi cerimonieri?

martedì 25 ottobre 2011

Un'intollerabile codardia


"Vi prometto solo sudore, lacrime e sangue" 
Winston Churchill

Trovo francamente insopportabile la codardia che si malcela sotto il bieco opportunismo dei politicanti italiani. Ormai è chiaro che costoro non sono che degli inutili parassiti, il vero cancro che ammorba il Bel Paese.

lunedì 24 ottobre 2011

Falsità e stupidaggini

Falsità e stupidaggini della politica italiana, per la precisione, dove ormai ogni singolo avvenimento può essere liquidato con una battuta in Spinoza style. Qualche esempio: Casini Pierferdinando, Leader del terzo polo, dopo l'ennesima figuraccia patita dall'Italia patita a causa del premier, si inalbera asserendo che Francia e Germania non possono permettersi di ridicolizzare l'Italia. In effetti pare che l'attuale governo detenga il brevetto e lo si può verificare in molti suoi atteggiamenti ormai abbondantemente oltre il ridicolo.

sabato 22 ottobre 2011

Sic transit gloria mundi? - parte 2


let him not vow to walk in the dark, 
who has not seen the nightfall


Gioire della morte altrui: comprensibile? Giustificabile?
La risposta non può non essere che "dipende".
Facendo i moralisti, ovvero innalzandoci ad un livello ideale e quindi non prettamente umano, bisognerebbe affermare che no, non può essere comprensibile né giustificabile. Ma le situazioni ideali non si confanno alle cose terrene e quindi, già per questo, la gioia per la morte di un nemico, soprattutto se privo di onore, non può che essere comprensibile. 
La giustificabilità invece, è tutta da considerare.

venerdì 21 ottobre 2011

Sic transit gloria mundi? - parte 1

Il post contiene video e immagini che potrebbero urtare la vostra sensibilità


Il punto interrogativo, come vedrete, è d'obbligo, se non altro, perché bisognerebbe prima di tutto stabilire cosa sia questa "gloria mundi". La celebre locuzione latina, liberamente tratta dall'Imitatio Christi, in realtà mirerebbe a far meditare sulla caducità delle cose mondane e, a tal proposito, si spera che Berlusconi, il quale l'ha recentemente citata a commento della morte del suo caro amico Muammar Gheddafi, l'abbia fatto a seguito di una proficua riflessione.
Gloria, Gheddafi l'ha avuta, ai tempi, come comandante di una rivoluzione, ma poi l'ha insozzata annullandola, con l'instaurazione di una dittatura feroce, spesso connivente con ambienti terroristici.

giovedì 20 ottobre 2011

Ufficio deliri : preventivi


Tra i miei compiti c'è quello di preventivare, oltre ai costi di trasporto anche quelli inerenti alla eventuale messa in opera degli arredi. Per poter generare un preventivo analitico e non "spannometrico", detto anche "a cazzo" occorre che mi vengano forniti dati precisi e possibilmente esaustivi.
Ora, come sapete e se non lo sapete sappiatelo, non esistono venditori od agenti che lavorano in modo analitico, è una questione di "mestiere" che serve loro a raggiungere lo scopo prefissato (budget) indipendentemente poi dagli esiti (la provvigione si calcola, non so perché, sul fatturato e non sull'utile).
Questo sistema perverso permette l'esistenza di agenti non preparati, gente il cui scopo è vendere indipendentemente dalla tipologia di merce, sia essa di pregio o fuffa.
La cosa assume connotati drammatici quando la precisione delle richieste ("voglio un preventivo dettagliato") segue a una fornitura di dati demenziali:

"Dobbiamo fare un montaggio di circa 150 mila euro di merce dalle parti di Forlì, fammi un preventivo che specifichi i costi di trasporto e di tiro al piano"
Di che? Salamelle? Lastre di marmo? Testate nucleari? Cosa significa "dalle parti di...."? 
"Quanto costa montare 40 armadi con ante a giorno?"
Ad ante o a giorno? Dove? Che armadio?
"Non so se va a piano terra o al 7 piano tu fai una via di mezzo, tieni conto che i primi due piani però sono garage"
Suppongo che se i primi due sono garage difficilmente gli uffici saranno a piano terra...
"Non so il piano ma è sicuramente transitabile"
Da cosa? Da un aereo kamikaze?
"Dobbiamo quantificare il montaggio di 300.000 € di arredi in Algeria"
Scusa, non posso adesso, devo fare un preventivo di 350.000 € di armadi con ante a giorno. Se non altro so che è in una palazzina a tre piani  transitabili qui, dalle parti dell'Europa.







giovedì 13 ottobre 2011

Doppi sensi


Ok, lo ammetto, bisogna essere maliziosi, molto maliziosi, per vederci il doppio senso.
D'altra parte non si può non ammettere che un titolo così la malizia se la tira addosso.
Di questi tempi, poi...

PS: per chi volesse cimentarsi nella lettura di questo "eccitante" libro, lo può trovare in vendita su IBS a questo indirizzo.


giovedì 6 ottobre 2011

M. Parente e la Wikifobia


Wikipedia ha molti difetti, in modo particolare quella italiana, d'altra parte, converrete, l'idea che nel paese dei tuttologi un enciclopedia on line possa essere assolutamente neutrale ha più della stupidata che dell'utopia.
Tuttavia, Wikipedia è e rimane un ottimo strumento di ricerca, per di più gratuito, una base da cui partire per ricerche rapide. Non è di quest'avviso Massimiliano Parenti, scrittore e giornalista de Il Giornale. Intendiamoci ognuno ha le sue idee, lecite. Quanto rispettabili invece è tutto da vedere.

mercoledì 5 ottobre 2011

Amanda è libera...e le altre storie


Il processo di Perugia si è risolto in un nulla di fatto, o meglio, è stato condannato a 16 anni Rudy Guede per concorso in omicidio senza però che si sappia con chi ha concorso. Ne parlano tutti i giornali, divisi tra giustizialisti e innocentisti. D'altra parte dopo una perizia super partes le prove fornite dai reparti investigativi sono sembrate troppo deboli, da qui il ribaltamento della sentenza di primo grado. 

lunedì 3 ottobre 2011

Val di Mello


La Val di Mello è una laterale della Val Masino, paradiso degli scalatori e meta, fin troppo abusata, del turismo di massa familiare, grazie anche allo splendido fondovalle. Per raggiungere l'incantevole luogo bisogna arrivare sino a S.Martino (SO), ove si può lasciare la macchina e proseguire a piedi verso l'imbocco della valle a circa 20' dal paese. 

martedì 27 settembre 2011

Omissis


Qualcuno ha sospirato "finalmente": la Chiesa si è svegliata e ha detto la sua sul regime di vita del Cavaliere. 
Personalmente, trovo tutto ciò piuttosto fastidioso. Innanzitutto non ritengo che la Chiesa abbia alcun primato morale, tesi suffragata per altro dalla sua stessa storia. Ma anche mettendo da parte papi puttanieri, assassini, fomentatori di guerre ecc, anche solo riferendoci alla storia contemporanea non si possono tacere gli scandali sessuali che hanno investito il religiosi cattolici, né dimenticare i forti sospetti del ruolo di alti esponenti della Chiesa Romana in intrighi finanziari finiti tristemente in cronaca nera. 

Bonelli


Grazie, sconosciuto compagno di mille e più viaggi, per le fantastiche storie che mi hai raccontato.

mercoledì 21 settembre 2011

L'eroe

l'eroe

Berlusconi non può sbagliare. Ha governato l'Italia per un cospicuo numero di anni senza mai sbagliare nulla. Chi dice che si stava meglio quando si stava peggio, ovvero prima di Berlusconi, è un ipocrita e se qualcun altro, giustamente, pensa che oggi si vive meglio non può non ammettere che lo dobbiamo, in gran parte, a lui.

martedì 20 settembre 2011

Ufficio Deliri: ladri di biciclette

LADRI DI BICICLETTE


Prologo:

Sabato mattina, dopo una meticolosa quanto estenuante organizzazione ho inviato una squadra di montaggio in terra elvetica per fare dei lavori presso un istituto bancario. 
Causa ovvie problematiche inerenti a dati sensibili, i lavori dovevano essere effettuati di sabato, ma in Svizzera per poter lavorare quel giorno bisogna chiedere il permesso alla Commissione Paritetica Cantonale. Prima ancora bisognava richiedere i permessi (8 giorni prima) tramite apposite notifiche. Risolti i problemi burocratici rimanevano quelli logistici. Di sabato l'attività lavorativa viene concessa fino a non oltre le ore 17.30, motivo per cui era impensabile sdoganare il materiale il giorno stesso. D'accordo con il rivenditore abbiamo dunque inviato la merce in anticipo presso un magazzino di sua fiducia con l'accordo che il materiale venisse poi caricato venerdì sera e portato a destinazione la mattina successiva.
Il magazziniere, dopo aver diligentemente caricato il camion, stanco della giornata, ha deciso di non tornare a casa in bicicletta ma si è fatto accompagnare a casa da un collega.

Io, tramite SMS : Ciao Ragazzi, tutto bene in Svizzera?

Montatore tramite MMS:



Io, tramite SMS : Ma siete impazziti?

Montatore, tramite SMS: il magazziniere stanco ha deciso di farsi accompagnare in macchina e ha legato la bici al paraurti del camion.

Io: (CENSURED)

venerdì 16 settembre 2011

Parco Nazionale dei Monti Sibillini - parte seconda

Castelluccio
Uno dei luoghi più incantevoli del Parco è rappresentato dai Piani di Castelluccio. Agosto non è purtroppo il mese migliore, poiché le celebri fioriture che colorano l'altipiano (1350 m.s.l.m) hanno inizio in primavera e terminano a luglio. Ciò nonostante il luogo è incantevole, e l'oro delle stoppie rende comunque il panorama, se non proprio unico, comunque di una bellezza da togliere il fiato (cliccare sulle immagini per ingrandirle)

Panorama

martedì 13 settembre 2011

Parco Nazionale dei Monti Sibillini - prima parte

Preciso sin da subito che questa non vuol essere una guida, ma un piccolo sunto delle sensazioni e dei luoghi visitati nella breve vacanza presso il Parco.
Il Parco si divide in quattro zone distinte da caratteristiche peculiari, il versante "fiorito", quello "sacro", quello "storico" e infine quello "magico".
Principalmente abbiamo visitato il versante "magico" non fosse altro perché abbiamo alloggiato in un Albergo a Montegallo che, insieme a Montemonaco, Montefortino, Arquata del Tronto e Amandola, fa parte dei comuni di questo, per cosi dire,  comprensorio.

domenica 11 settembre 2011

11 settembre 2001




11 Settembre 2001
 

.
Ridondanze
nell'Infinito,
cogliemmo la mela.
Ed ecco
l'Uomo nel Pianto,
sorpreso a guardare nel cielo
il frutto dell'odio.

Un sospiro,
sospeso,
schiantato,
nel grigio
di questi giorni d'asfalto.

"Moriranno di rimpianti
come ogni uomo
come ogni ricordo
ricordato dall'uomo"

E noi a guardare.
Come sogni di torri cadute
rimanemmo lì,
a respirare la morte.
Anime spezzate
spazzate dal vento.




venerdì 9 settembre 2011

Scherza con i fanti ma non toccare i santi


Niuno tocchi San Gennaro. E nemmeno il ponte di Sant'Ambrogio, perché il milanese, molto più prosaico, del santo non gli frega un granché ma del ponte pre natalizio, quello, gli importa eccome.
Scoppia la protesta per la soppressione delle feste patronali, l'ennesima trovata del governo per garantire qualche punto di PIL in più.
La più veemente, nemmeno a dirlo, è quella che si alza dalla città partenopea. Ma come si fa a chiedere al  Santo di compiere il prodigio, perché di prodigio si tratta e non di miracolo, a comando: mica siamo Garibaldi!

giovedì 8 settembre 2011

In buona fede


Dovremmo dare sempre per scontato che uno lo sia, in buona fede, è una sorta di regola aurea dell'ordinamento giuridico: la mala fede andrebbe sempre dimostrata.
Già, però si può ragionare e, nel farlo, ci si può accorgere che a volte concedere la buona fede a qualcuno significa implicitamente appiccicargli un'etichetta negativa: stupido o ingenuo o incompetente, e via dicendo.
A volte è persino preferibile pensare che uno dica o faccia cose in mala fede, almeno ci si può consolare di aver trovato una giustificazione razionale ad errori e malefatte.
Un lungo preambolo (come mio solito), per introdurre un ragionamento partito da un articolo scoperto casualmente dopo aver visitato il sito di Io Amo l'Italia (immagine di apertura).

martedì 6 settembre 2011

Le ricerche improbabili



Questo prospetto dovrebbe riassumere una ricerca statistica compiuta da un istituto di ricerca britannico, l'Office for National Statistics. Come tutte le ricerche statistiche anche questa ha una valenza tanto relativa quanto più è generica e nello specifico, almeno come è presentata è talmente relativa da assomigliare ad un oroscopo. Aprile sarebbe un mese da evitare perché i nati in questo mese sarebbero cagionevoli di salute e oltretutto avrebbero un quoziente intellettivo più basso della media. Dovrò rassegnarmi ad avere una figlia poco intelligente e ringraziare il fato che non sia nata a novembre.

L'assoluto relativo di Magdi Allam


Magdi Cristiano Allam, per chi non lo sapesse è un giornalista (e politico) ex musulmano convertitosi al cattolicesimo. Così come peraltro prevedibile per chi fa un passo del genere, è passato da una posizione di sostanziale critica interna all'Islam, a quella di oltranzista della religione che lo ha accolto, ovvero quella Cattolica.
Già dopo la strage di Utoya ad opera di pazzo definito dal resto del mondo come "cattolico fondamentalista", Allam ci tenne a sottolineare che: 
La dif­ferenza sostanziale è che mentre gli islamici che uccidono gli «infe­deli » sono legittimati da ciò che ha ordinato loro Allah nel Corano e da quanto ha fatto Maometto, i cristia­ni che uccidono per qualsivoglia ra­gione lo fanno in flagrante contra­sto con ciò che è scritto nei Vangeli.

giovedì 1 settembre 2011

Tutti sanno e nessuno lo dice

Una frase fatta, come tante, che come tante quasi sempre certifica un'ovvietà. 
In questo caso fa riflettere l'uscita di Don Mazzi, il simpatico "teleprete" nostrano, impegnato da anni nel recupero dei tossicodipendenti attraverso un organizzazione da lui fondata, riguardante i recenti scandali di pedofilia cui la sua Chiesa, quella Cattolica intendo, è rimasta deplorevolmente invischiata.
Le risposte della Chiesa in merito ai casi di pedofilia che sono emersi in questi ultimi tempi, non mi hanno convinto.

martedì 30 agosto 2011

Cervelli affumicati (quando il fumo uccide l'educazione)


Il fumo uccide, questo è un triste ed incontrovertibile dato di fatto. Nella sola penisola si stimano 80.000 morti l'anno, dei quali poco meno della metà per cancro(polmoni, gola), il 16% per malattie respiratorie croniche e il restante per malattie cardiovascolari, ambedue queste ultime voci con evidente correlazione al tabagismo. Ciò che però voglio mettere in risalto, frutto di considerazioni durante le vacanze estive, è un'altra: come anticipato nel titolo, la maleducazione generalizzata del fumatore.

mercoledì 10 agosto 2011

Buone vacanze


Fino a che non passerò di livello come agente dello SMOM (sic) dovrò accontentarmi di andare in vacanza in agosto sperando che la buona sorte (e la programmazione) mi faccia evitare code chilometriche sulle autostrade nostrane. Nel frattempo sono accadute alcune cose che mi sarebbe piaciuto commentare se solo non avessi ritenuto più opportuno dedicare tutto il mio tempo alla famiglia, come ad esempio, il pellegrinaggio in Terra Santa di un nutrito numero di parlamentari la cui comprensione piena dei problemi della patria si risolve nell'andare a pregare una sadica divinità mediorientale. 
Oppure l'attacco della Boiron, azienda leader dei farmaci omeopatici a blogger che l'avrebbero "diffamata": sarà interessante vedere come potranno questi moderni venditori di nulla,  non tanto dimostrare in tribunale l'efficacia dei loro rimedi curativi, il che è ovviamente impossibile se non attraverso statistiche e studi di parte per lo più senza senso, ma anche dimostrare di poter riconoscere tra due boccettine senza etichetta quale contiene il rimedio e quale è solo acqua.
O ancora ragionare se l'attuale ennesima crisi economica occidentale sia anch'essa solo una questione psicologica o se chi ha perso lavoro, soldi, potere d'acquisto e quant'altro li ha persi solo "psicologicamente".
O, perchè no, ragionare se l'arresto per molestie sessuali del curatore di Pontifex, il famigerato sito di oltranzisti cattolici, rappresenti un caso o viceversa possa rivelare la perversa personalità media dell'estremista religioso.
Se saranno ancora di attualità (o se il tempo non sarà clemente) ne parlerò al mio rientro.
Per intanto BUONE VACANZE a tutti.

venerdì 29 luglio 2011

Un'incarnazione dell'Ipocrisia

Un'incarnazione, per dire il vero, persino un po' botulinica visto che il personaggio soggetto del post è la signora poco onorevole Carlucci Gabriella la quale, prendendo come suo solito un fatto a caso, ne trae una morale, sempre a caso, distorcendo sia l'avvenimento che il senso.
Prendendo spunto dalla recente morte della pop star Amy Winehouse per abuso di droga e alcol, la nostra (...) parlamentare si è scagliata contro gli avversari politici con uno slogan che rasenta l'idiozia:
Se vince la sinistra ci saranno tanti casi Winehouse
Questa idea deriverebbe dal seguente ragionamento:

giovedì 28 luglio 2011

Gli strani arzigogoli di un'etica a due facce

Quando ragionando sulla natura della religione in genere, giunsi alla conclusione che si trattava del più grosso fallimento della ragione umana, devo ammettere, non mi ispiravo a persone come l'on. Binetti o come l'attuale sottosegretaria alla salute Eugenia Roccella, che pure si sono distinte in questi anni per scelte prese di posizioni che poco confanno con, per l'appunto, la Ragione.
Oggi compare sul Corriere.it un articolo da brividi sulla possibilità che si è venuta a creare a Caserta di avere uno spazio per poter seppellire i feti abortiti, grazie ad un accordo tra l'azienda ospedaliera, un'associazione "pro-vita" (sic) e il neo sindaco.

martedì 26 luglio 2011

Original sin(s)


Per Avvenire è un massone, per le altre testate un fondamentalista cristiano, quasi che definire l'area di appartenenza possa spiegare in qualche modo i deliri di un pazzo assassino, unica definizione davvero calzante, questa,  per Anders Behring Breivik, lo stragista di Oslo.
Personalmente non mi intendo molto di massoneria, al di là di qualche cenno storico; di certo le mie conoscenze sono decisamente inferiori a quelle accumulate sul cristianesimo.
Quello che mi appresto ad esprimere sono dunque opinioni e considerazioni personali.

giovedì 21 luglio 2011

Nessuna pietà?


L'ennesimo arresto ha reso l'ex assessore Pdl di Milano, Pergiorgio Prosperini, una patetica maschera caricaturale degna della commedia dell'arte. In un certo senso lo era già prima, ma pochi se ne accorgevano: un fenomeno peraltro conforme alla regola per cui l'intelligenza di una massa evita il concetto di media ma tende invece ad allinearsi verso il basso, verso, cioè , i meno dotati.
Discutendo con amici essi sono rimasti sorpresi che non ostentassi alcuna pena per il soggetto, bensì fosse chiara una certa soddisfazione. 
Che l'età mi abbia reso cinico? 

venerdì 15 luglio 2011

Ufficio Deliri


Rientrato al lavoro dopo 17 gg, causa infortunio (sul lavoro!) al piede destro, il sottoscritto zoppica ancora vistosamente e, causa il gonfiore ed algia non riesce a portare le scarpe. 
Incontro una collega dallo spiccato (leggi: patologico) "senso materno" che:

"Oh Gesù, ma cosa hai fatto al piede?"
"Sai com'è, le donne appena mi vedono mi cascano ai piedi e l'ultima, ahimè, era un po' sovrappeso..."
"Noo, davvero?"

....

Sipario


PS : quello in foto non è il mio piede

giovedì 14 luglio 2011

I signori della (non) vita


Vaticanitaly s'è desta; purtroppo.
Non contenti di governare male la società e quindi le direttrici che regolano la vita di tutti i giorni, alcuni parlamentari hanno voluto impegnarsi con, ahimè,  fin troppo ovvi risultati, sul tema della morte.
La morte, come ultimo stadio della vita, dovrebbe essere soggetta in qualche modo alla volontà propria dell'individuo. Ognuno di noi, durante la vita, esprime un desiderio riguardante la tipologia di morte da augurarsi e, parimenti, quella che più gli fa orrore e spera di non dover affrontare.

lunedì 11 luglio 2011

Fear of the Dark


Watching horror films the night before
debating witches and folklores
the unknown trubles on your mind
maybe your mind  is  playing tricks
you sense , and suddenly  eyes fix
on dancing shadows from behind

Fear of the dark, Fear of the dark...
(From" Fear of the Dark" - Iron Maiden).

Ci risiamo: quando non riesce a governare qualche cosa, il potere trasforma quel qualche cosa nel nemico.
E' piuttosto evidente, in Italia, l'avversione del ceto politico a Internet e alla sua capacità di assimilare e, quindi, di trasmettere  informazioni  in modo così rapido da non lasciare più nemmeno il tempo o l'opportunità della smentita di rito. Come non comprenderli? Decine di anni a lottizzare Rai e a crearsi imperi mediatici di TV e carta stampata  per poi vedersi ridicolizzare in pochi secondi da un blogger qualsiasi dotato di un cellulare con videocamera.
Stessa cosa, parrà incredibile ai più, avviene con la religione.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...